scrigno_cucina_borghese
Il primo ‘900 nella cucina borghese e in quella contadina

Due racconti che si snodano paralleli, due diversi modi di vita, due anime di uno stesso tempo in uno stesso libro. Un libro che, in realtà, sono due. Da una parte la storia della cucina povera italiana, delle mense contadine. Dall’altra la storia della cucina ricca italiana, delle mense borghesi e baronali con le pareti che splendevano di casseruole, pentole, leccarde, cuccume e caraffe di tutte le forme e dimensioni, appese ben allineate. Da una parte un racconto intercalato dalla descrizione di tante ricette che utilizzano i doni dell’orto, del prato, del cortile, del bosco, per riscoprire la genuinità e la bontà delle nostre tradizioni: il gran caldaio pieno di profumata zuppa, con il pane raffermo da più giorni messo in tegamoni di coccio e ricoperto di zuppa, fatto pippiare al caldo del focolare, che mangiarla era un saziarsi dei vari profumi che la zuppa aveva sposato. Dall’altra un racconto intercalato dalla descrizione di desine e pranzi da non scordare: lombi di capriolo lardellati, cinghialini allo spiedo con profumo di alloro, oche farcite.

Da una parte mezzadri, contadini, uomini che, pur secchi come stecchini, erano forti da poter sopportare i duri lavori dei campi, storie di emigranti e di donne rimaste, di giovinette con fazzolettoni colorati per ripararsi le capigliature crespe dalla polvere lollosa, di bovari, di massaie, di bambini. Dall’altra padroni, signorotti, contesse, storie di giochi di società e balli, di gioventù scollata per mostrare la candida e nivea pelle, i lunghi ed ingioiellati colli, i guanti a mezze maniche, di cantinieri, bambinaie, padroncini. Punto comune di interruzione dei due racconti: l’inizio della guerra, gli uomini richiamati uno ad uno, le donne costrette a mandare avanti i lavori dei campi. Racconti veritieri, qualche volta struggenti, talvolta soffusi di umorismo e gentile arguzia, sempre narrati con lo stile poetico di Lorenzo Totò. Attraverso le pagine del libro il lettore conoscere personaggi che si fissano nella memoria, veri della verità delle antiche ballate, le loro storie, la loro cucina, le loro vite.

 

Autore: Totò Lorenzo
Codice ISBN 88-87359-06-7

!

IL PRIMO ‘900 NELLA CUCINA BORGHESE E IN QUELLA CONTADINA

!

IL PRIMO ‘900 NELLA CUCINA BORGHESE E IN QUELLA CONTADINA

Autore: Totò Lorenzo
Codice ISBN 88-87359-06-7
€ 12,80